Castelli di Cannero


I castelli di Cannero sono tre isolotti rocciosi situati nel territorio del comune di Cannobio. Su due di questi si trovano i resti della Rocca Vitaliana, costruita tra il 1519 e il 1521 da Ludovico Borromeo come luogo di difesa del Lago Maggiore dalle incursioni svizzere. Questa costruzione andò a sostituire il “Castello della Malpaga”, abitato a inizio quattrocento dai fratelli Mazzardi, che, impadronitisi di Cannero, regnarono sul territorio con metodi violenti. Oggi i ruderi di queste strutture sono uno dei punti più affascinanti del Lago Maggiore: circondati da un’atmosfera misteriosa e poetica attirano numerosi turisti, nonostante il fatto che, per motivi di sicurezza, non siano visitabili. È possibile ancora oggi osservare i muraglioni costruiti seguendo l’andamento irregolare degli scogli e la merlatura di alcuni torrioni che hanno resistito al passare del tempo. Tra gli anfratti più nascosti, cigni reali, gabbiani reali e altri uccelli acquatici nidificano indisturbati.